The cooking lab

Posts Tagged ‘farina

Porzioni: 6 persone

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 20 minuti

Riposo: 3 ore

Ingredienti:

  • 500 g di zucca gialla
  • una cipolla grande
  • ½ bicchiere di aceto di vino
  • farina bianca
  • olio extravergine di oliva

Mondate la zucca ed eliminate i semi, quindi tagliatela a fettine e impanate queste ultime nella farina. Pelate la cipolla e affettatela sottilmente.

In una padella larga, scaldate abbondante olio e friggetevi le fettine fino a che non si saranno dorate e disponetele su carta assorbente.

In un’altra padella, scaldate abbondante olio e soffriggete la cipolla, quindi versate l’aceto e fate sobbollire per 3 minuti.

In un vassoio da portata, alternate gli strati di zucca alla salsina fino ad esaurimento degli ingredienti. Fate riposare per 3 ore e servite.

Annunci

Preparazione: 30 minuti

Cottura: 20 minuti

Riposo: 30 minuti

Ingredienti:

  • 500 ml di latte
  • 175 g di zucchero
  • 50 g di farina
  • 30 g di burro
  • 6 tuorli d’uovo
  • una stecca di vaniglia
  • sale

Tagliate in due, in senso longitudinale, la stecca di vaniglia e mettetela in un pentolino insieme al latte. Scaldate il tutto fino ad ebollizione, quindi lasciate riposare, coperto, per mezz’ora.

In una casseruola, sbattete i tuorli con lo zucchero e un pizzico di sale, fino ad ottenere un composto omogeneo, quindi unite la farina setacciata, incorporandola poco alla volta affinché non si formino grumi. Quando avrete amalgamato perfettamente la farina, aggiungete il latte precedentemente aromatizzato con la vaniglia, poco alla volta, continuando a mescolare.

Scaldate la crema ottenuta a fuoco basso, meglio se con un “rompi fiamma” o a bagnomaria, senza smettere di mescolare, e fate cuocere fino a che non si sarà addensata.

A cottura ultimata, spegnete il fuoco e, con l’aiuto di un frullino o una frusta, incorporate il burro fino ad amalgamarlo perfettamente.

Alcuni consigli. Preoccupatevi di non portare ad ebollizione la crema, in quanto rischiereste la formazione di grumi; per lo stesso motivo, non smettete mai di mescolare. Inoltre se vi serve una crema più compatta, sarà sufficiente aggiungere un po’ di farina alla preparazione. Un ulteriore suggerimento è quello di usare sempre la vaniglia in stecche, in modo da garantire un aroma naturale alla vostra crema. Infine, si consiglia di lasciare raffreddare la crema immergendo il recipiente in una pentola di acqua fredda, mescolando un po’ per evitare che si asciughi in superficie.

Porzioni: 4 persone

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 1 ora

Ingredienti:

  • 200 di zucchero a velo
  • 180 g di farina
  • 100 g di yogurt
  • 2 uova
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • 1 limone piccolo
  • 70 g di burro
  • sale

Lavate il limone, asciugatelo e grattugiatene la buccia, evitando la parte bianca. In un pentolino, fate fondere 50 g di burro.

In una terrina, mettete lo zucchero a velo e la buccia di limone, quindi aggiungete gradualmente lo yogurt, amalgamando con una frusta. Incorporate la farina setacciata con il lievito e il burro fuso, quindi aggiungete un pizzico di sale.

Preparate uno stampo da plumcake da circa un litro: fate fondere il burro rimasto, foderate lo stampo e spennellate con il burro fuso. Riempite lo stampo fino a ⅔ della sua capacità e infornate a 180°C, lasciando cuocere per 50 minuti. Al termine della cottura, cospargete con zucchero a velo e servite.

Porzioni: 4 persone

Preparazione: 30 minuti

Riposo: 2 ore

Cottura: 20 minuti

Ingredienti:

  • 1100 g di farina
  • 360 g di latte
  • 200 g di burro
  • 200 g di prosciutto cotto
  • 200 g di scamorza affumicata (o fiordilatte)
  • 160 g di zucchero
  • 150 g di ricotta
  • 4 bustine di lievito secco (o 4 cubetti di lievito fresco)
  • 2 uova intere
  • 1 tuorlo
  • sale

Su una terrina capiente, mettete la farina, il latte, il burro, lo zucchero, il lievito e le uova, quindi impastate gli ingredienti finché non otterrete un impasto liscio ed omogeneo. Coprite l’impasto con un canovaccio e lasciate riposare per un’ora.

Al termine del tempo di riposo, ricavate una porzione di pasta, stendetela, “tirandola” con le mani, fino a realizzare approssimativamente un quadrato. Disponete su questo quadrato il prosciutto, la ricotta e la scamorza, quindi chiudete la pasta a mo’ di saccottino, avendo cura di sigillare bene i bordi.

Disponete i saccottini sulla leccarda ricoperta con carta da forno imburrata, distanziandoli un po’, quindi lasciate riposare per un’altra ora in questo modo.

Trascorso questo tempo, spennellate i saccottini con il tuorlo d’uovo sbattuto e infornate per 20 minuti a 180°. Una volta sfornati, lasciate intiepidire 15 minuti e servite.

Ingredienti:

  • 300 g di farina
  • 200 g di burro
  • un cucchiaino di sale

In un piatto, tagliate a tocchetti il burro e fatelo ammorbidire a temperatura ambiente. Su una spianatoia, disponete la farina a fontana, al centro della quale metterete il burro e il sale, aggiungendo acqua poco alla volta e impastando fino ad ottenere un impasto omogeneo ed elastico.

Lavorate la pasta una decina di minuti e stendetela con il mattarello fino a formare un rettangolo di circa 15 centimetri, quindi fate il primo “giro”: ripiegate i due estremi della sfoglia verso l’interno, di modo che risulti una pasta con 3 strati.

Lasciate riposare una decina di minuti e ripetete altri 2 giri, lasciando riposare 10 minuti tra un giro e l’altro. La pasta brisè è pronta per essere utilizzata.

La pasta brisè viene impiegata in diverse preparazioni ed è impiegata per crostate, tartellette e barchette.

Porzioni: 4 persone

Ingredienti:

  • 150 g di emmenthal
  • 50 g di farina
  • 7 uova
  • 500 ml di latte
  • noce moscata
  • pangrattato
  • olio di semi
  • sale, pepe

In una casseruola, mettete 3 uova, 2 tuorli, l’emmenthal tritato grossolanamente, la noce moscata, un cucchiaino e mezzo di sale e un pizzico di pepe, quindi amalgamate aggiungendo gradualmente il latte. Portate ad ebollizione a fuoco dolce, mescolando, e fate cuocere per 5 minuti.

Terminata la cottura, stendete il composto su un piano inumidito, formando uno strato alto un centimetro e mezzo circa, e lasciate raffreddare. In una terrina, sbattete le uova rimaste con un pizzico di sale e predisponete un’altra ciotola con il pangrattato. Con un coltello, ricavate nella pasta delle losanghe; passatele prima nell’uovo sbattuto, poi nel pangrattato.

In una padella, scaldate abbondante olio e friggete le losanghe, dorandole da entrambe le parti. Disponetele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso e servite calde.

Porzioni: 4 persone

Ingredienti:

  • 400 g di farina
  • 3 uova
  • 50 g di strutto
  • 20 g di lievito di birra
  • olio extravergine di oliva
  • rosmarino
  • aglio
  • sale, pepe

In un pentolino, fate fondere lo strutto a fuoco basso.

In una terrina, setacciate la farina, incorporate le uova, il lievito di birra disciolto in mezza tazza di acqua tiepida, lo strutto tiepido ed un cucchiaino di sale. Lavorate la pasta energicamente, fino a che non risulterà un impasto liscio e omogeneo.

Sulla spianatoia infarinata, stendete la pasta piuttosto alta, quindi tagliatela formando dei quadrati e bucherellatela con i rebbi di una forchetta.

In una padella, scaldate abbondante olio ed unitevi un trito fine di aglio e rosmarino; friggete i quadrati, disponeteli sulla carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso e, man mano, cospargeteli con un pizzico di sale e di pepe. Servite caldi.