The cooking lab

Archive for the ‘Antipasti e stuzzichini’ Category

Porzioni: 4 persone

Preparazione: 15 minuti

Riposo: 30 minuti

Ingredienti:

  • 350 g di ricotta
  • 3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
  • una mela rossa
  • una mela verde
  • un limone
  • basilico
  • paprika
  • sale, pepe

In una terrina, amalgamate la ricotta al parmigiano, i semi di finocchio schiacciati, un pizzico di paprika e il basilico tritato; regolate di sale e di pepe. Riponete in frigorifero per 30 minuti.

Lavate le mele, privatele del torsolo e tagliatele a cubetti; bagnate questi ultimi con il succo di limone, affinché la polpa delle mele non annerisca. Con le mani inumidite, formate delle palline con la crema precedentemente preparata e disponetele tra un cubetto di mela rossa e uno di mela verde, fissandoli eventualmente con uno stuzzicadenti.

Servite fresco e conservate in frigorifero se non consumate subito.

Annunci

Porzioni: 4 persone

Preparazione: 10 minuti

Cottura: 15 minuti

Ingredienti:

  • 120 g di formaggio olandese
  • 50 g di pangrattato
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di burro
  • olio di semi
  • sale, pepe

In un pentolino, scaldate il burro e fatelo fondere, quindi trasferitelo in una terrina. Incorporate il pangrattato, il formaggio e l’uovo, regolate di sale e di pepe, quindi amalgamate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Con le mani inumidite, formate delle piccole palline, grandi quanto una noce.

In una padella capiente, scaldate abbondante olio e friggete le palline fino a che non saranno dorate e disponetele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso. Servite ben calde.

Preparazione: 20 minuti

Cottura: 20 minuti

Riposo: 2 giorni

Ingredienti:

  • 2,5 kg di sardine fresche
  • 250 ml di aceto
  • 4 cipolle
  • farina
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Pulite ed eviscerate le sardine, lasciandovi la lisca, sciacquatele sotto acqua fredda corrente, quindi tamponatele con carta assorbente e infarinatele. Pelate le cipolle e tagliatele longitudinalmente.

In una padella larga, scaldate abbondante olio e friggetevi le acciughe fino a che non saranno croccanti, quindi disponetele su un piatto, adagiate su un foglio di carta assorbente, e cospargetele di sale.

In un’altra padella, scaldate abbondante olio e salatelo, quindi fate appassire le cipolle a fuoco basso e incoperchiate. Verso fine cottura, aggiungete l’aceto e spegnete dopo pochi secondi, quindi fate raffreddare.

In un vassoio, alternate strati di sardine e di cipolle fino ad esaurimento degli ingredienti e lasciate riposare, coprendo con la pellicola, un paio di giorni prima di servire.

Conservare le sardine con le cipolle? E’ possibile: mettetele in vasetto coperte con olio extravergine di oliva e chiudete ermeticamente.

Porzioni: 4 persone

Preparazione: 10 minuti

Cottura: 10 minuti

Riposo: 14 ore

Calorie per porzione: 312 Kcal

Ingredienti:

  • 4 fette di pane casereccio
  • 350 g di stracchino
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un mazzo di basilico fresco
  • sale, pepe nero

Pulite accuratamente le foglie di basilico, eliminando i gambi. In una ciotola, possibilmente trasparente, mettete la metà dello stracchino, pareggiandolo con l’aiuto di un cucchiaio. Copritelo con metà delle foglie di basilico, un cucchiaio abbondante di olio, una presa di sale e spolverizzate con pepe nero appena macinato.

Ricoprite con lo stracchino tenuto da parte e, a copertura, ripete il procedimento con basilico, olio, sale e pepe. Coprite con la pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per 12 ore. Un paio di ore prima di consumarlo, fatelo riposare a temperatura ambiente.

Poco prima di servire, tostate con il grill del forno il pane casereccio, distribuite la crema di stracchino preparata e disponete le fette di pane su un piatto da portata, quindi servite.

Porzioni: 4 persone

Ingredienti:

  • 150 g di fegato di vitello
  • 50 g di burro
  • 10 fette di pancarré
  • ½ cucchiaio di aceto
  • ½ cucchiaio di capperi sott’aceto
  • ¼ di limone
  • 2 filetti di acciuga sott’olio
  • sale

Pulite il fegato, eliminando nervetti e pellicine. In una pentola, scaldate il burro e rosolatevi il fegato.

In una caraffa, inserite il fegato e il suo fondo di cottura, una fetta e mezza di pancarrè, l’aceto, i capperi, le acciughe e il succo di limone, quindi frullate fino ad ottenere una crema omogenea. Regolate di sale.

Nel frattempo, fate tostare le altre fette di pancarrè nel tostapane e, quando saranno dorate, distribuitevi il paté preparato. Servite calde.

Porzioni: 4 persone

Ingredienti:

  • 10 funghi coltivati grandi (circa 5 cm di diametro della cappella)
  • ½ spicchio di aglio
  • prezzemolo
  • origano
  • pangrattato
  • olio extravergine di oliva
  • parmigiano reggiano
  • aceto balsamico

Pulite e lavate i funghi, eliminate il gambo e conservatene le cappelle. Preparate il gratin: nel tritatutto inserite l’aglio, il prezzemolo, l’origano e il pangrattato ed aggiungete olio fino ad ottenere un composto cremoso.

Farcite l’interno delle cappelle dei funghi con questo composto, completando con una scaglia di parmigiano per ciascuna cappella.

In una pentola larga, scaldate leggermente due cucchiai di olio con un cucchiaio scarso di aceto, adagiatevi le cappelle rovesciate ed aggiungete acqua, avendo cura di non coprirle e di non far entrare acqua all’interno di esse. Mettete il coperchio e cuocete i funghi fino ad assorbimento totale dell’acqua, spostandoli di tanto in tanto affinché non si attacchino, quindi servite caldi.

Porzioni: 4 persone

Ingredienti:

  • 4 cetrioli
  • 250 g di tonno sott’olio
  • 80 g di maionese
  • ½ limone
  • prezzemolo tritato

Lavate e mondate i cetrioli, pelateli e tagliateli longitudinalmente, quindi, aiutandovi con un cucchiaino, asportate i semi.

In una caraffa, inserite il tonno scolato dall’olio di conservazione, la maionese, il succo di ¼ di limone ed un cucchiaio di prezzemolo, quindi amalgamate, eventualmente aiutandovi con frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea.

Distribuite il composto all’interno dei cetrioli e disponete questi ultimi su un piatto da portata decorando con sottili spicchi ricavati dal limone avanzato.